-->

lunedì 23 giugno 2014

I legumi secchi: per liberarsi dalle scatolette!

I legumi, come saprete, sono alla base della dieta vegetariana (e anche di quella mediterranea), sono molto economici e sono un'importante fonte di proteine complementari a quelle dei cereali e di carboidrati complessi. 
Tipica domanda posta ad un vegetariano è: 
"Ma mangi sempre fagioli??"
"No!!! No."
Vi sono infatti moltissimi tipi di legumi con proprietà diverse, oltre ad altre fonti proteiche che si scoprono col tempo, come la quinoa ad esempio, o che si imparano a consumare di più, come la frutta secca.

E' inoltre sfatato il mito che i fagioli facciano "aria" nell'intestino: dopo poco tempo che li si mangia questo spiacevole (e minimo) effetto svanisce, anche perchè eliminando prodotti animali il vostro intestino sarà disintossicato e digerirà tutto senza gonfiori.

Vengono venduti freschi (ma si trovano di rado e solo in primavera), in scatola o secchi.
Quelli in scatola sono sicuramente molto comodi ma più costosi e solitamente (almeno quellli non bio) sono molto salati e vi viene aggiunto dello zucchero (lo sapevate che lo zucchero raffinato da' dipendenza?).
Una buona soluzione sono quelli secchi che però molti non comprano perché hanno tempi di cottura piuttosto lunghi e necessitano di un lungo ammollo.
In realtà non è difficile prepararli né richiede molto tempo.
Io di solito metto a mollo una o due confezioni di legumi prima di andare a dormire (più restano in ammollo meglio è perché i nutrienti si rendono più assorbibili e si riducono i tempi di cottura).
Il giorno dopo appena sono a casa li sciacquo e li lascio bollire con del rosmarino e uno spicchio d'aglio per 1-1,30 h o finché non sono morbidi: non occorre guardarli, potete fare dell'altro nel frattempo!
Quando sono pronti li scolo e li divido in barattoli 4 da 400 g (4x4 porzioni) e una volta raffreddati ne congelo tre barattoli mentre uno lo tengo in frigo per la settimana successiva.
Congelandoli posso cuocerne grandi quantità  e risparmiare tempo!
Di solito preparo i miei legumi la domenica, ma non occorre farlo tutte le settimane perché avrete la vostra scorta in freezer!
Ma se proprio volete dei legumi veloci veloci prendete le lenticchie o i piselli spezzati, non necessitano di ammollo e cuociono rispettivamente in 10-12 e 30-35 minuti!
Un'altra alternativa è la farina di ceci, ottima per "frittate" , farinate di ceci (tipica focaccia ligure) e crepes!

Nessun commento:

Posta un commento