-->

martedì 7 aprile 2015

Coca-cola si traveste di verde per attirare i consumatori attenti alla salute

La nuova bevanda ha il 6.6% di zuccheri anziché il 10,6% ed è dolcificata con zucchero di canna e stevia, è anche meno calorica perché ha 27kcal/100ml, il 60% della versione classica.
Ma non per questo possiamo considerarla green o salutare.

E’ vero che l’edulcorante estratto dalla stevia ha un potere dolcificante circa 200 volte superiore rispetto a quello dello zucchero senza aggiungere calorie e che è meglio dell’aspartame ma in realtà, a meno che non si utilizzi la foglia intera essiccata della pianta della stenia, anche questo edulcorante risulta essere un prodotto molto raffinato e poco naturale.

Sandra Jones (professoressa dell’Australian Catholic University) ha inoltre detto che “mentre la stevia non causa danni, i nutrizionisti hanno notato che semplicemente rimuovendo lo zucchero è rimpiazzandolo con la stevia non rende sana una bevanda o un alimento“. Infatti, ha continuato Jones, “Coca Cola Life contiene sempre coloranti, caffeina, acido fosforico e il 19% della quantità di zucchero giornaliera raccomandata. Infatti una Coca Cola con poche calorie in meno può essere parte del problema piuttosto che la risposta a come ridurre il girovita. La gente tende a consumare maggiori quantità di cibi che credono siano sani, e vedendo i cibi pubblicizzati come sani porta le persone ad assumere più calorie

Il pericolo è dunque che i consumatori salutisti bevendola assumano quantità di zucchero eccessive (anche se è zucchero di canna è comunque raffinato e quindi non ha nulla di più di quello di barbabietola) inconsapevolmente e non pensino che la cola resti sempre una bevanda gassata che contiene comunque zuccheri raffinati, aromi, coloranti, acido fosforico e caffeina.

In più acquistando questa bevanda si va a finanziare una multinazionale che segue una politica tutt’altro che ecosostenibile  o attenta alla salute dei consumatori.

La professoressa Sandra Jones ha infatti anche aggiunto: “Alla fine la maggior parte di queste decisioni sono prese per aumentare il benessere dei profitti delle aziende piuttosto che il benessere dei loro consumatori. Uno sguardo ai risultati finanziari di Coca Cola mostra che i profitti derivanti dalle bibite gassate sta calando e le vendite di bibite più ‘sane’ stanno aumentando“.
Questa è semplicemente la prova di come dipingere di verde una lattina possa trarci in inganno e di come le multinazionali lavorino.
 
Meditate..

Per dei drink buonissimi,  veramente salutari e vegan--> http://easyveganblog.blogspot.it/search/label/bevande

Nessun commento:

Posta un commento